Sei su: Itinerari » Medi » Itinerario 13 (AMELIA E I BOSCHI DELL'AMERINO)

ITINERARIO 13


AMELIA E I BOSCHI DELL'AMERINO
Amelia, Narni, Porchiano, Lugnano in Teverina, Collicello

Scheda Tecnica

Partenza e arrivo: Amelia
Distanza: 30 km
Dislivello: 950 metri
Difficoltá: medio-difficile
Fondo stradale: 90% sterrato, 10% asfalto
Da vedere in zona: Amelia, Narni, Porchiano, Lugnano in Teverina, Collicello

L'itinerario prende il via dal Parco Rio Grande, a circa due chilometri dal centro di Amelia, da dove si inizia subito a salire verso Cappuccini e Sambucetole, immergendosi in una natura incontaminata.
La distanza di 30 chilometri, ma soprattutto i continui saliscendi e un fondo in alcuni tratti molto sconnesso (soprattutto nella prima salita), rendono questo percorso adatto a bikers con un minimo di allenamento e di esperienza. I meno pratici possono comunque affrontarlo, ma dovranno dosare bene le forze per non arrivare stremati e, quasi sicuramente, in alcuni tratti saranno costretti a procedere a piedi. Dalla loro parte c'è il fatto che gli ultimi 13 chilometri sono quasi tutti in discesa.

Dal Parco Rio Grande ci muoviamo verso Sambucetole, lasciando però subito l'asfalto e iniziando a salire per un ripido sterrato sulla sinistra. Ci reimmettiamo solo brevemente sull'asfalto al chilometro 1,3, ma lo lasciamo di nuovo al chilometro 1,6 svoltando sullo sterrato di sinistra e pedalando nel bosco su un tratto ricco di saliscendi da dove si gode una splendida vista su Amelia. Al chilometro 4,9, in corrispondenza di un'edicola con una Madonnina, svoltiamo a destra e al chilometro 5,8 svoltiamo ancora a destra iniziando la prima vera salita del percorso, resa difficile soprattutto dal fondo sassoso che spesso toglie il giusto grip alle ruote.

La salita si conclude al chilometro 7,7 da dove si inizia a scendere verso il caratteristico borgo di Collicello (km 10,6), dove è possibile fare anche una sosta per riempire le borracce, sfruttando una fontanella posta subito dopo l'arco d'ingresso del paese. Da qui svoltiamo a sinistra verso Frattuccia e iniziamo la seconda (e più lunga) salita del percorso, che si conclude al chilometro 17,2. Qui, in corrispondenza di uno spiazzo nel bosco e di un incrocio tra diversi sterrati, prendiamo il primo sterrato che si infila nel bosco a sinistra, seguendo le indicazioni di un cartello in legno per Macchie, e iniziamo a scendere. In questo punto, in pratica, si conclude la parte impegnativa dell'itinerario, visto che da ora in poi sarà quasi tutta discesa fino ad Amelia. La discesa è veloce e divertente, ma il primo chilometro richiede un pò di attenzione perché è sconnesso e l'ombra creata dal bosco limita la visibilità.

Al chilometro 22 raggiungiamo il piccolo paese di Macchie, dove proseguiamo per circa un chilometro sull'asfalto, che lasciamo nuovamente al chilometro 23,5 svoltando sullo sterrato a destra verso l'agriturismo "Rocco Basso". Pedaliamo per alcuni chilometri su un altopiano in uno spettacolare tratto che si sviluppa in mezzo a prati e pascoli, prima di entrare nel bosco della "Cavallerizza" e poi riprendere a scendere ancora fino al Parco Rio Grande, dove si conclude il nostro percorso tra i boschi dell'Amerino.




Da non perdere

Amelia, località di partenza di questo itinerario, è uno dei centri storici più affascinanti dell'Umbria: all'interno della cinta muraria poligonale gli edifici di maggior pregio sono la Cattedrale, l'edificio religioso più importante di Amelia, il Monastero di San Magno, la chiesa di San Francesco, la Chiesa di S. Agostino e la chiesa rurale della Madonna delle Cinque Fonti, che secondo la leggenda offrì soggiorno a San Francesco. Notevoli il quattrocentesco Palazzo Nacci ed i cinquecenteschi Palazzo Farrattini e Petrignani, la Torre Civica, simbolo delle libertà comunali, e lo splendido Teatro settecentesco.

Da non perdere anche tutta l'area circostante, attraversata dal nostro percorso, con morbide colline ricoperte da boschi di lecceti, macchia mediterranea e prati che creano uno scenario suggestivo e armonioso.

Arroccate su queste colline meritano una visita anche le affascinanti cittadine fortificate di origine medioevale di Giove, Penna in Teverina, Lugnano in Teverina e Porchiano, nonché i piccoli borghi come Collicello, Sambucetole e Macchie.


Valid XHTML/CSS / Desing & Code Bifoz.com

© Copyright 2008-2011 Bike in Umbria