Sei su: Itinerari » La Via di Francesco » Tappa 05 (DA ASSISI A TREVI)

TAPPA 05


DA ASSISI A TREVI
Assisi, San Damiano, Rivotorto, Spello, Foligno, Trevi

Scheda Tecnica

Partenza: Assisi (Piazza del Municipio)
Arrivo: Trevi
Distanza: 36,5 km
Dislivello: 360 metri
Difficoltà: medio-facile
Fondo stradale: asfalto
Bici consigliata: strada, ibrida
Da vedere in zona: Assisi, San Damiano, Rivotorto, Spello, Foligno, Trevi

Da Assisi riprendiamo il Cammino verso Sud in direzione di Trevi, città dell’olio, con una tappa di media difficoltà che tocca Rivotorto, Spello e Foligno.

Il percorso è completamente pianeggiante ad eccezione dell’ultima parte, caratterizzata dalla pedalabile salita che conduce al centro storico di Trevi: poco meno di 4 chilometri con pendenze morbide che, usando i rapporti adeguati, anche i meno allenati possono superare senza difficoltà.

Partiamo in discesa, passando per la ripida strada che conduce a San Damiano e poi alle spalle del Santuario di Rivotorto (km 4,9), che al suo interno preserva le strutture del Sacro Tugurio, ovvero il luogo dove San Francesco riunì i suoi seguaci prima di ottenere dall’Ordine dei monaci Benedettini il possesso della Porziuncola.

Da qui giriamo a sinistra e poi proseguiamo in pianura in direzione di Spello. Al chilometro 11,8 passiamo davanti alla splendida Villa Fidelia e neanche due chilometri più avanti giungiamo alle porte di Spello, borgo che merita una piccola deviazione per visitare lo stupendo centro storico di origine etrusco-romana.

Da Spello continuiamo sempre in pianura fino a Foligno (km 19), dove Francesco si recò per vendere le preziose stoffe del padre per aiutare i poveri ed i lebbrosi. Nell’attraversare Foligno, terza città dell’Umbria, è necessario prestare attenzione al traffico, anche se in molti casi è possibile sfruttare la pista ciclabile che costeggia la strada e che quindi permette di pedalare in tranquillità. Dal centro di Foligno usciamo seguendo le indicazioni per Sterpete e poi per Casevecchie (km 25,3), fino ad arrivare all’argine del fiume Teverone, dove inizia un percorso ciclopedonale che scorre proprio sull’argine e conduce fino ai piedi di Trevi, attraversando la Valle Umbra e offrendo belle vedute sulle colline circostanti.

Lasciamo il percorso ciclopedonale al chilometro 31,3 e al chilometro 32,8 iniziamo l’unica asperità della giornata, quella che, salendo dolcemente tra distese di ulivi, porta fino al centro di Trevi: una vista davvero indimenticabile.




Da non perdere

La quinta tappa è sicuramente una delle più ricche di città d’arte, opere architettoniche e luoghi d’interesse. Il primo che si incontra, in ordine chilometrico, è la Basilica di Rivotorto, costruita per proteggere il “tugurio” francescano, luogo dove Francesco dimorò per qualche tempo con i suoi fraticelli.

Poco lontano da Rivotorto si trova Spello, che pur mostrandosi con caratteristiche medioevali, ha tuttavia mantenuto molte testimonianze di quando fu colonia romana, come il teatro, l’anfiteatro, le terme e il cosiddetto Arco di Augusto, antica porta di accesso alla città. Tra gli edifici religiosi è notevole la chiesa di Santa Maria Maggiore (XIIXIII secolo), con grandi tesori d’arte all’interno: sul lato sinistro della navata la splendida cappella Baglioni decorata con affreschi del Pintoricchio, oltre a dipinti del Perugino e un antico pavimento in maiolica di Deruta.

Appena fuori Spello si trova la splendida Villa Fidelia (XVI secolo), edificata dove un tempo sorgevano il Tempio di Venere, il Teatro e le Terme: ospita una ricca collezione di quadri, sculture, oggetti di antiquariato.

Successivamente si incontra Foligno, il cui centro storico conserva edifici religiosi e palazzi di assoluto pregio. Da non perdere assolutamente il Duomo, con una facciata secondaria dei maestri Rodolfo e Binello, il Palazzo Comunale e Palazzo Trinci. D’obbligo anche una visita alla chiesa romanica di Santa Maria Infraportas, la chiesa di San Salvatore e l’ex chiesa di San Domenico, oggi sede dell’Auditorium. Notevoli anche l’oratorio della Nunziatella, la chiesa di San Francesco e il duomo di San Feliciano.

La frazione si conclude a Trevi, borgo arroccato tra gli ulivi che conserva testimonianze romane e medioevali. Tra gli edifici religiosi, di particolare interesse sono la chiesa di Sant’Emiliano (XII secolo), la chiesa della Madonna delle Lacrime e la chiesa di San Francesco. Da visitare anche nel quattrocentesco palazzo Comunale, la Pinacoteca.


Valid XHTML/CSS / Desing & Code Bifoz.com

© Copyright 2008-2011 Bike in Umbria